Vedute senza tempo

Alla scoperta delle terre del Chianti

La zona del Chianti è situata al centro della Toscana, tra Firenze e Siena. Tra le regioni collinari dell’interno, il Chianti spicca per la precoce definizione dell’organizzazione produttiva incentrata su quella tradizione vitivinicola che rappresenta tuttora il tratto saliente del paesaggio agrario e la ragione prima della sua fama nel mondo. Il suo territorio è caratterizzato da percorsi sinuosi che giustappongono imponenti macchie boschive di querce, castagni e lecci ai dolci declivi coperti da estese coltivazioni di viti e olivi. In questo susseguirsi armonico di forme e colori emerge l’orditura antica delle pievi romaniche, dei castelli e dei centri murati che rappresentano il fulcro di questa area. Il nucleo storico del Chianti corrisponde alle località meridionali di Gaiole, Radda e Castellina, che nel XIII costituirono sotto la giurisdizione fiorentina la Lega del Chianti avente come emblema il Gallo Nero. Tra questi tre borghi spicca quello di Castellina che, dalla cima di un colle, domina le valli dell’Arbia, dell’Elsa e della Pesa. La strada per raggiungere Castellina è molto suggestiva dal punto di vista paesaggistico e il paese ha una ricca storia che risale all’età del bronzo e agli etruschi. Ricca di eventi che animano il centro paese come il Chianti Festival (tra giugno e luglio) e Calici di Stelle (10 agosto), Castellina rivela il suo carattere quattro-cinquecentesco nelle sue case e negli edifici storici. Tra questi meritano una visita la Rocca - torre del Trecento che custodisce al suo interno il Museo Archeologico del Chianti senese - e i palazzi Squarcialupi e Banciardi.

Di notevole interesse artistico e ambientale è il percorso che collega Castellina al borgo di Greve in Chianti, lungo il quale si può ammirare il tumulo di Montecalvario, struttura formata da quattro tombe ipogee etrusche risalenti al VII-VI secolo a.C. Circondata da vigneti e dai tipici paesaggi collinari che sbocciano in primavera ed estate, Greve in Chianti è la porta di ingresso al Chianti e al suo vino. Ovunque si può acquistare e degustare il pregiato nettare per cui è famosa questa regione e in onore del quale sono stati creati un museo e una rassegna - quella del Chianti Classico - che ha luogo il secondo weekend di settembre. Risalendo verso nord si raggiunge la regione del Chianti fiorentino dove spiccano le cittadine di San Casciano in Val di Pesa e Impruneta. La prima, situata a pochi chilometri da Firenze, è una tappa imperdibile sulla strada del vino "Chianti Colli Fiorentini". Scelto come luogo di residenza anche da Niccolò Machiavelli, il paese presenta numerosi edifici religiosi degni di nota come la Collegiata di San Cassiano e la Chiesa di Santa Maria del Gesù che ospita al suo interno il museo Vicariale di Arte Sacra. Famosa soprattutto per la produzione della terracotta, il borgo di Impruneta si sviluppa intorno al Santuario di Santa Maria all’Impruneta risalente al XI secolo. Meta di pellegrinaggio sin da tempi antichi, il santuario custodisce l’immagine della Madonna ritenuta salvatrice del popolo piagato dalla peste del 1600. Grazie all’egregia produzione artigianale, meritano una visita le celebri Fornaci di terracotta, in cui gli abilissimi artigiani producevano splendidi manufatti con l'argilla locale.

da non perdere
campeggi marche

Vino Chianti

Prodotto già in epoca etrusca ed esportato in Inghilterra dal ‘600, il Chianti è un vino rosso rubino nato dalla combinazione dei vitigni quali: il Sangiovese, il Canaiolo, la Malvasia e il Trebbiano. Con l’introduzione nel 1967 della Docg, la denominazione Chianti è stata integrata con le specifiche coltivazioni, ognuna corrispondente alla specifica sottozona di produzione e regolamentata diversamente. Il Chianti può essere bevuto giovane o invecchiato: nel primo caso, si accompagna particolarmente bene con carni rosse alla griglia, mentre il Riserva, più corposo e complesso, è perfetto con selvaggina e formaggi stagionati, come come il formaggio Marzolino, i salumi di cinta senese, il prosciutto di cinghiale. Se si visita il Chianti non si può quindi esimersi dal provare questa eccellenza vitivinicola in una delle molte fattorie, aziende vinicole cantine che orgogliosamente offrono il loro prodotto. Tra le enoteche da segnalare c’è l’Enoteca Antiquaria situata a Castellina in Chianti dove si possono degustare oltre 15 mila esemplari di vini del territorio, alcuni con oltre 100 anni.

Per questo itinerario consigliamo:
logo

I migliori campeggi e villaggi del centro Italia

Sito di proprietà di B-Logic S.r.l. , Ideato e creato in collaborazione con Omnigraf - Web Marketing e Siti Internet